La Lessinia e La Valpolicella

La Lessinia, compresa nelle Prealpi venete, rappresenta la parte più estesa e interessante della montagna veronese. E’ costituita da un altopiano, solcato da cinque vallate: Valpolicella, Valpantena, Val di Squaranto, Val d’Illasi e Val d’Alpone, unite da una strada che parte dalla Val d’Adige. Suggestive passeggiate, escursioni, santuari, chiesette e case antiche, palazzi e castelli costituiscono una singolare attrattiva. La Lessinia presenta una eccezionale importanza per gli studiosi di geologia e di paleontologia: Ponte di Veja, castellieri preistorici, grotte, Bolca con i più bei fossili del mondo.

Tra le vallate che la costituiscono la più rinomata è la Valpolicella (Verona- Negrar- S.Anna d’Alfaedo- Fumane- S. Giorgio- Volargne- S. Pietro in Cariano) ricca di chiese, ville antiche e famosa per il vino e per il marmo.

Presa la strada del Brennero appena fuori Verona si trova Parona (notevole la villa si S. Dionigi con parco) e subito dopo Arbizzano (chiesa con portale del XIII secolo e le ville Verità- Serego e Zamboni).

Altre stupende ville si trovano nella valle di Negrar (campanile romanico dell’XI secolo). La strada passando vicino alla scenografica villa Bertoldi, sale a Torbe e a Prun (casa Salvaterra del XVI secolo), e quindi a S. Anna d’Alfaedo (m. 939), punto di partenza per escursioni montane. Si prosegue per Breonio, famoso per i ritrovamenti preistorici, e lungo il fianco del monte Pastello, per Cavalo e Mazzurega, si discende a Fumane, con la splendida villa del XVI secolo, attribuita al Sanmicheli. Toccando S. Pietro in Cariano, centro storico della Valpolicella con ville monumentali, si devia su Gargagnago (villa Serego Alighieri, che appartenne al figlio di Dante). Sopra un poggio, ad ovest, sta l’umile villaggio di S. Giorgio, noto per la pieve fondata nel VII secolo,  con ciborio del 712. Si discende a S. Ambrogio, centro con la vicina Domegliara dell’industria marmifera, e si arriva a Volargne (quattrocentesca villa del Bene), ampliata nel XVI dal Sanmicheli. Da vedere la villa Nichesola, a Ponton, con decorazioni di Paolo Farinati (XVI secolo). Ripresa a Domegliara la strada che attraversa la media Valpolicella, sono da vedere a S. Floriano la chiesa romanica del XII secolo, e a Pedemonte, la villa di Santa Sofia, disegnata dal Palladio, ma incompiuta.

Oltre ad itinerari storico- artistici la Valpolicella offre piacevoli Wine Tours, itinerari che hanno come protagonista l’Amarone e i vini della Valpolicella con la visita e la degustazione presso varie cantine della zona classica. Per i più sportivi vengono organizzate Escursioni in mtb (mountainbike) alla scoperta del territorio con possibilià di degustazione in cantina, tracciati lungo il fiume Adige, le ville antiche, le vigne e i borghi particolari della Valpolicella.

DIMORE VERONA S.R.L. - sede in Corso Castelvecchio, 25 - 37121 Verona - Tel: +39 (0)45.595120