L’Arena e il Teatro Romano

L’Arena, anfiteatro grandioso, idoneo agli spettacoli, se non di un tempo, come un tempo.

La sua costruzione si fa risalire al primo secolo. Visse una vita di oscurità e di gloria, servì ad usi diversi, nobili e meno nobili, subì molti restauri. Nel secolo XI cadde parte della cinta esterna. Più tardi (sec. XII) parve che fosse luogo di baratteria; nel sec. XIV era luogo poco morale. Nel 1409 servì da cava di pietre per il Castello di S. Felice. Questo grandioso e incomparabile monumento da quasi un centennio vive di una sua particolare gloria artistica per gli spettacoli lirici che, ad ogni estate, vi si ripetono con crescente entusiasmo. Nel 1913, nell’Anfiteatro romano si fece un’edizione grandiosa di Aida, di Verdi, grande protagonista della storia areniana. Accanto a Verdi, tutti i più celebri autori italiani e stranieri fanno parte della lunga storia areniana: Bellini, Puccini, Donizzetti, Boito, Rossini; e poi Bizet, Gounod, Saint-Saens e Wagner. Tra le opere  rappresentate: Aida, Don Giovanni, Carmen, Romèo et Juliette, Turandot e Tosca. L’Arena è anche luogo ideale per grandi spettacoli di Balletto: i maggiori danzatori del mondo- Carla Fracci, Nureyev e i ballerini di Béjart- hanno trovato accoglienze strepitose.

Verona, accanto all’Arena, vanta anche il Teatro Romano: ha accolto edizioni memorabili di tragedie scespiriane, diventando col tempo uno degli appuntamenti estivi più apprezzati e “severi” della prosa italiana e costituisce oggigiorno un punto di riferimento nazionale ed internazionale di straordinaria unicità. Il Festival (Estate Teatrale Veronese), nato nel 1948 con l’intento di rendere omaggio a W. Shakespeare e sottolinearle il legame ideale con la città che è presente in tre opere (Romeo e Giulietta, La bisbetica domata e I due gentiluomini di Verona), è costituito da spettacoli di prosa, danza e musica.  Dalla Royal Shakespeare Company al Berliner Ensemble (la compagnia fondata da Bertolt Brecht ), da Peter Brook a Vanessa Redgrave, da Jerome Savary a Claus Peymann, il Festival annovera oltre ai maggiori attori e registi della scena nazionale anche i nomi più prestigiosi del panorama teatrale europeo.

DIMORE VERONA S.R.L. - sede in Corso Castelvecchio, 25 - 37121 Verona - Tel: +39 (0)45.595120